Pietre Naturali, Pietre Artificiali e Pietre Sintetiche

Pietre Naturali, Pietre Artificiali e Pietre Sintetiche

Discorrere di pietre naturali e pietre artificiali, nonché dei trattamenti a cui esse possono essere sottoposte, significa addentrarsi in un tema di straordinaria complessità, ma di grande fascino al tempo stesso.

Nel corso del tempo, infatti, sono stati innumerevoli i tentativi di riproduzione delle pietre naturali e i trattamenti elaborati allo scopo di migliorarne le caratteristiche estetiche.
Sebbene in apparenza possa sembrare un argomento fonte di una certa ambiguità, esistono precise classificazioni a cui attenersi per fare luce in materia e rivelare le sostanziali differenze tra pietre naturali e pietre artificiali.
In generale, è possibile suddividere le pietre in tre grandi categorie: pietre naturali, pietra artificiali e pietre sintetiche.

  • Pietre naturali
    Si definiscono pietre naturali quei composti che si originano in natura tramite la formazione di rocce o più genericamente di minerali. Si suddividono in classi e categorie in base a specifiche proprietà che accomunano determinate pietre naturali all'interno della medesima specie minerale.
    Le pietre naturali possono inoltre essere classificate in organiche ed inorganiche.

  • Pietre sintetiche e pietre artificiali
    Nonostante le denominazioni ‘pietre artificiali’ e ‘pietre sintetiche’ vengano comunemente utilizzate come sinonimi, si tratta di una scelta lessicale impropria in quanto le due categorie presentano differenze considerevoli.
    Parlando di pietre sintetiche si fa riferimento a materiali realizzati in laboratorio aventi la stessa struttura fisico-chimica e cristallina della corrispettiva pietra naturale che tentano di emulare, ma dal valore commercialmente inferiore.
    Il processo di sintesi delle pietre sintetiche avviene mediante l’utilizzo di raffinate apparecchiature tecnologiche che provano a replicare, nei limiti del possibile, le stesse condizioni naturali di temperatura e pressione in cui avviene la formazione delle pietre naturali.
    Rientrano invece nella categoria delle pietre artificiali quei prodotti di laboratorio realizzati al fine di creare un’imitazione esteticamente convincente di una pietra naturale -e per questo definite anche ‘pietre simulate’. Le pietre artificiali si distinguono dalle pietre sintetiche in quanto non possiedono una struttura chimica che abbia una corrispondenza in natura.
    Benché oggi sia possibile arrivare alla realizzazione di pietre sintetiche e pietre artificiali dalle proprietà estetiche di qualità elevatissima, risulta ancora impossibile riprodurre un equivalente perfettamente identico: ciò è dovuto principalmente alle impurezze peculiari ed esclusive presenti nelle pietre naturali, e osservabili tramite microscopio, le quali rappresentano un elemento di unicità inimitabile delle gemme. Non esiste una pietra naturale che sia uguale all'altra ed è proprio questa singolarità a renderle tanto pregiate.

A tal proposito, vale la pena citare alcuni dei trattamenti sempre più diffusi a cui sono sottoposte le pietre naturali al fine di migliorarne aspetto. Si tratta di pratiche ai giorni nostri piuttosto comuni e possono essere di tipo più o meno invasivo. Alcuni di questi trattamenti infatti sottopongono le pietre naturali a processi di alterazione estetica talmente intensi da modificarne notevolmente l’aspetto originale, mentre altri mirano solamente ad accelerare quei processi già presenti e possibili in maniera naturale.
Tra i diversi trattamenti delle pietre naturali, i più frequenti aspirano a un abbellimento della gemma tramite un’intensificazione del suo colore originale. Le metodologie adottate in questo caso sono molteplici: dall'applicazione di colorazioni superficiali al ricorso a resine e oli che correggano le imperfezioni dovute a fratture presenti nelle pietre naturali.
Altre metodologie ampiamente diffuse nel miglioramento dell’aspetto di una pietra naturale sono costituiti dai trattamenti termici. Si tratta di una pratica antichissima in cui la pietra naturale viene sottoposta a temperature elevate per un periodo di tempo prolungato allo scopo di correggere eventuali difetti di colorazione. Sebbene possano dare risultati apprezzabili, i trattamenti termici presentano diversi rischi di frattura della pietra naturale e necessitano di un processo di lucidatura finale.
Piuttosto utilizzate sono anche le tecniche di irraggiamento: tramite radiazioni ad alta energia è infatti possibile intensificare le lievi colorazioni naturali presenti nelle gemme.

Pranzini Gioielli

Via D’Azeglio, 10/D - 40132 Bologna
051.226811

Registrati alla newsletter

Accettazione privacy