Da Vinci's Cut

Da Vinci's Cut
Altresì definito il ‘taglio del III millennio’, il Da Vinci's Cut, o taglio Da Vinci, rappresenta la perfetta espressione del genio fiorentino che trova compimento nella realizzazione di un diamante dalle proporzioni divine.
Il progetto del taglio Da Vinci nasce nella seconda metà degli anni duemila da un’idea di Bobak Nasrollahi Moghadam: lo studio dei disegni e dei progetti del geniale Leonardo Da Vinci hanno ispirato in lui un’intuizione in grado di rivoluzionare il modo di concepire le pietre di diamante.

Un taglio dalle simmetrie perfette e dal fascino suggestivo, il taglio Da Vinci è stato elaborato al fine di esaltare le caratteristiche intrinseche del diamante e condurle all’apoteosi della loro bellezza.

Il progetto del taglio Da Vinci prende ispirazione dalla sezione aurea, o rapporto aureo, una costante matematica di origini antichissime utilizzata in svariati contesti culturali e manifestazioni artistiche differenti in quanto raffigurante la massima espressione di bellezza geometrica.

Concretamente, la sezione aurea rappresenta un relazione tra grandezze disuguali ed è considerata il rapporto estetico per eccellenza: una definizione piuttosto singolare se si considera che si tratta in realtà di un numero irrazionale, ovvero, non misurabile. D’altro canto, tuttavia, non è un caso che Leonardo Da Vinci stesso abbia ricorso al suo utilizzo nell’elaborazione del suo celebre Uomo Vitruviano, raffigurazione delle proporzioni ideali del corpo umano, entrate nell’immaginario collettivo come simbolo di assoluta armonia e perfezione.

Perfezione che il taglio Da Vinci si propone di trapiantare proprio nella pietra di diamante attraverso una tavola pentagonale e 57 sfaccettature meravigliosamente impresse.

Il taglio Da Vinci segue le tracce dei disegni di Leonardo e genera un diamante caratterizzato da un effetto caleidoscopico visibile anche a occhio nudo e facilmente distinguibile da qualsiasi altro taglio classico. Sulla tavola a pentagono è possibile infatti ammirare le figure di tre stelle armonicamente sovrapposte una sull’altra, in grado di dare vita ad un effetto ottico di incredibile magnificenza e bellezza.

Un diamante grezzo abilmente scolpito al fine di elevarlo a massima espressione di equilibro: il taglio Da Vinci ispira meraviglia e profondo senso di perfezione divina.

Adatto sia ai diamanti più pregiati che a quelli ritenuti meno puri, il taglio Da Vinci si prefigge lo scopo di valorizzare lo splendore e il fascino contenuto in ogni singolo diamante.
Pranzini Gioielli

Via D’Azeglio, 10/D - 40132 Bologna
051.226811

Registrati alla newsletter

Accettazione privacy